sabato 8 agosto 2020

Francavilla Fontana: al via la gara per il primo lotto di strade da 750mila euro

FRANCAVILLA FONTANA (BR). 40 strade, questo il numero di vie dell’abitato di Francavilla Fontana che sarà totalmente riasfaltato nel primo lotto di lavori approvato dall'Amministrazione Comunale.

Si tratta della prima fase di un piano straordinario di messa in sicurezza delle strade di Francavilla Fontana con un investimento di 750mila euro.
I lavori, per cui sarà pubblicato uno specifico bando di gara nei prossimi giorni, riguarderanno lo smantellamento del tappeto esistente e il rifacimento del manto d’asfalto.
Le strade interessate sono: via Fiume, via Silvio Pellico, via Martiri di Belfiore, via Brigadiere Di Maria, via Giovanni Calò, via Casisto, via Di Vagno, via Lorenzo Forleo, vicoli Maddalena e Casalicchio, via Rudiae Paucetia, via Salamastro, via Cesare Milone, via Pinca, via Pascoli, via Leonardo Antonio Forleo, via Parini, via Sellario, via Confalonieri, via Pepe, via Immacolata, via Lupo, via La Pira, via Braccio, via De Gasperi, via Giolitti, via Bartolo Longo, via Benedetto Croce, via Fra Benedetto Greco, via Della Conciliazione, via Semeraro, via Gioberti, via Misa, via Bellanova, via Massari, via Piave, via Montegrappa, via Giordano, via Tagliamento, via Pietro Incalza e Strada Tiberio Capitolo in contrada Cantagallo.
Le economie di gara saranno utilizzate per la realizzazione di ulteriori lavori di rifacimento stradale e integreranno i 450mila euro già stanziati per il secondo pacchetto di interventi.
L’Amministrazione Comunale per la manutenzione straordinaria della rete stradale urbana ed extraurbana ha stanziato la somma record di 1,2 milioni di euro.
Intanto, sono stati riavviati i lavori di manutenzione ordinaria con la riparazione delle buche presenti sui tappeti d’asfalto.

Puglia: nasce Calce Bianca, il profumo che ricrea le fragranze del centro storico di Ostuni

OSTUNI (BR). È nato Calce Bianca, il profumo di Ostuni. La fragranza d’ambiente, frutto di un percorso di ricerca durato oltre due anni, interpreta e trasmette la tipicità del centro storico di Ostuni, reso famoso dai suoi vicoli medievali. Attraversando la fitta rete delle strade lastricate in pietra e delle case dipinte con calce bianca, traccia gli odori che hanno caratterizzato nel tempo uno dei più autentici "borghi bianchi" di Puglia.

Calce Bianca è una fragranza eclettica costruita per esprimere al contempo l’aspetto autentico del borgo antico nelle sue note di agrumi e basilico, il vissuto quotidiano di chi vi abita attraverso le note di caffè, melagrana e mandorla dolce per poi evolvere infine con il vetiver, il sandalo e muschio rappresentando l’ aspetto dinamico e moderno della città di Ostuni.
Ad aver dato vita a questa speciale fragranza la Olfactys, Lab made in Puglia, che ha creato il logo olfattivo di importanti brand nazionali ed internazionali.
A contribuire allo sviluppo della fragranza c’è stata l’indiretta partecipazione dell’amministrazione comunale nella persona del sindaco Guglielmo Cavallo, che ha seguito dall’autunno scorso le ultime fasi di campionatura apportando il suo contributo anche nelle indicazioni di qualche nota che ha voluto fosse presente. In particolare oltre alla mandorla, il sentore delle carrube un tempo molto presenti nelle campagne ostunesi.
Come una finestra sensoriale sul Mediterraneo il respiro della ‘Città Bianca‘ diventa nel profumo, esperienza realistica ed immersiva ad immagine delle materie prime di origine naturale sapientemente strutturate per far sentire e quindi ricordare il tempo vissuto tra campagne e vicoli di questa parte di Puglia.
La direzione marketing Olfactys ha voluto che Calce Bianca, fragranza Ecolabel costruita con ingredienti naturali, prolungasse anche nella scelta del packaging una creazione ecosostenibile. Di qui l’idea di progettare una box in cartone riciclato, integrato al flacone in vetro, che possa essere utile anche oltre la diffusione di Calce Bianca.
La fragranza Calce Bianca è possibile sentirla ed eventualmente acquistarla nel negozio Autenticare, in Via Petrarolo 12 nel cuore del centro storico di Ostuni. Inoltre sullo shop online www.autenticare.it. Oltre alla versione da 250 ml nella sua box originale, è disponibile anche un flacone vaporizzatore da 150 ml, e seguiranno diversi accessori profumati a complemento delle versioni esistenti.
"Se Ostuni fosse profumo...sarebbe Calce Bianca!" dicono soddisfatti da Ostuni.
Per quel che riguarda Olfactys (www.olfactys.com) realizza progetti di marketing olfattivo e profumazione ambientale.
Un Lab dove creatività, alta profumeria e tecnologia di diffusione, danno vita a spazi ed atmosfere uniche. Olfactys propone il logo olfattivo per aziende e brand, ovvero la creazione di un profumo esclusivo che toccando le corde emozionali del cliente lo coinvolga per farsi scegliere e ricordare. Inoltre, considerata la particolare alchimia che si crea tra luogo, profumo e sensi del cliente, elabora fragranze destinate esclusivamente alla profumazione ambientale.
Nasce così una collezione dedicata al profumo su misura per negozi, hotel, wellness, sale d’attesa, palestre, banche, uffici; ideata per rendere piacevole la permanenza del cliente nello spazio commerciale del brand.

L'Egitto: i re d'Egitto si stanno preparando a trasferirsi nella loro nuova casa nel Museo della Civiltà di Fustat

di LAMIAA MAHMOUD. Presto verranno trasportati 22 re e regine con la partecipazione di ruote militari nell'antico stile egiziano. In una maestosa processione reale si addiceva alla grandezza dei re e delle regine dell'antico Egitto sotto il titolo "I faraoni sono tornati". Tra i re e le regine più famosi da trasferire ci sono: Sakan Ra - Tuthmosis il primo - Ahmose Nefertari - Amenhotep il primo - Tuthmosis il secondo - Queen Hatshepsut - Tuthmosis il terzo - Amenhotep il secondo - Tuthmosis il quarto - Amenhotep il terzo - Ramesse il secondo - Merenptah - Seti Ramesse il quarto - Ramesse il quinto - Ramesse il nono - Prima città.

Mentre la piazza Tahrir fu sviluppata, ed è considerata una delle più grandi piazze della città del Cairo in Egitto, ha attraversato molte fasi dalla sua fondazione ai giorni nostri e ha assistito a una serie di movimenti rivoluzionari ed eventi storici in Egitto. E ora è al suo meglio per essere una nuova attrazione all'interno delle attrazioni archeologiche e turistiche della città del Cairo. I quattro arieti furono trasportati in piazza Tahrir e il restauro dell'obelisco del re Ramesse II, che fu spostato dall'antica area di Al-Hajar del Governatorato della Sharkia a piazza Tahrir.
Il processo di trasferimento delle mummie reali, dal luogo della loro attuale esposizione nel Museo Egizio, sarà liberato nel luogo di esposizione permanente nel Museo Nazionale della Civiltà Egizia ad Al-Fustat. E le mummie saranno esposte nel museo, poiché i percorsi che conducono alle sale delle mummie sono stati implementati lungo le linee delle antiche tombe faraoniche, ogni re esporrà accanto alla propria bara e alcuni dei suoi beni e un dipinto per identificare lui e le sue realizzazioni e proporzioni e il suo account e un'immagine personale di lui usando la tecnologia dell'intelligenza artificiale.
Il Nuovo Museo della Capitale Amministrativa, il Museo Fustat, il Museo Tahrir e il Grand Museum sono collegati tra loro con una rete di treni elettrici, monorotaia, metropolitana, autobus pubblici a due piani intelligenti ed elettrici, che consentono al visitatore di godere di oltre 350.000 manufatti unici, a cominciare dalla nuova capitale, Fatimid Cairo, Khedive Cairo e West Giza.

venerdì 7 agosto 2020

San Michele Salentino: sabato 8 agosto Rocco Nigro e Rachele Andrioli in concerto

SAN MICHELE SALENTINO (BR). Anteprima dei festeggiamenti per il Santo Patrono, San Michele Arcangelo con il concerto "I colori della terra" del duo salentino Rachele Andrioli, cantante e Rocco Nigro, fisarmonicista che si terrà sabato 8 agosto alle ore 21, in Piazza Marconi.

L’affiatato duo continua a far rivivere con sensibilità moderna i canti della tradizione del Sud Italia, non trascurando però di fornire il proprio personale e originale apporto. Per la tappa sanmichelana, infatti, presenteranno, anche, l’ultimo lavoro discografico, Maletiempu, che contiene tre inediti, sei brani provenienti da varie tradizioni regionali e l’apporto di altri importanti artisti come Massimiliano De Marco (chitarra, mandolino e voce) che accompagnerà il duo nella serata di sabato. Una casa musicale mobile, dunque, ricca ovviamente della musica popolare meridionale e salentina in particolare e che risente dell’esperienza che il duo ha vissuto in questi anni fuori dal territorio, confrontandosi con le realtà locali incontrate nel percorso. 
"Un evento di grande tradizione e significato che siamo davvero felici di ospitare a San Michele Salentino – dichiara l’assessora allo spettacolo, Angela Martucci – non solo per l’elevata qualità internazionale degli artisti ma, anche, perché la musica, soprattutto, quella popolare fa parte delle nostre origini e della nostra storia e rappresenta un vero ponte culturale fatto di dialogo e coinvolgimento della comunità". 
Rachele Andrioli, voce dal timbro profondo e inconfondibile, figura giovanile di intensa presenza scenica, si misura col canto spaziando in un vasto "Canzoniere", dal tradizionale al cantautorato, dalla musica delle radici salentine a quelle del mondo, dalla musica francese al jazz. Agli esordi ha collaborato per anni con il noto gruppo "Officina Zoè", uno tra i primi e più radicali nella riproposta della tradizione musicale salentina, partecipando con loro ai più importanti festival nazionali ed internazionali. Il suo viaggio musicale continua oggi, con diversi gruppi musicali, in Europa, in India, in Libano.
Rocco Nigro, fisarmonicista e compositore che partendo dalla tradizione del sud Italia ha esplorato i territori musicali del tango, della musica balcanica, klezmer e sefardita, arrivando, nella sua costante ricerca, fino alla musica contemporanea. Ha composto varie musiche per film e cortometraggi, vanta una cinquantina di partecipazioni discografiche e numerose esibizioni in festival internazionali. Tra le collaborazioni si contano quelle con Vinicio Capossela, Cirque du soleil, Orchestra ICO Lecce.
Il concerto, organizzato dal Comune di San Michele Salentino in collaborazione con l’eAssociazione Polisportiva Dilettantistica Runners San Michele e il supporto di Pro Eventi Alto Salento e la Pro Loco San Michele, sarà preceduto dall’accensione delle Luminarie artistiche, simbolo della festa popolare e tradizionale, per dare, così, il via ai festeggiamenti per il Santo Patrono che si svolgeranno domenica 9 agosto in forma ridotta per l’emergenza Covid-19. 

Ostuni: al via il nuovo corso di "Tecnico Superiore per la Promozione dei Beni Enogastronimici" con il Gal Alto Salento

OSTUNI (BR). La Fondazione ITS Agroalimentare Puglia in collaborazione con il GAL Alto Salento 2020 organizza un nuovo corso di: "Tecnico Superiore per la Promozione dei Beni Enogastronimici" a valere per l’annualità 2020 – 2022.

Si rafforza l’intesa e la collaborazione fattiva con la scuola di alta formazione di Locorotondo allo scopo di sostenere l’integrazione tra i sistemi di istruzione, formazione e lavoro, con particolare riferimento ai poli tecnico-professionali per diffondere la cultura tecnica e scientifica, sostenere le misure per l’innovazione e il trasferimento tecnologico alle piccole e medie imprese del territorio dell’Alto Salento e non solo.
Il nuovo percorso formativo professionalizzante ha l’obiettivo di formare Tecnici Superiori con specifiche conoscenze e competenze nella promozione dei beni enogastronomici materiali ed immateriali del territorio regionale, in un’ottica di Food Identity, rilevanza paesaggistica, naturale e storico-culturale.
Gli esperti formati saranno in grado di valorizzare le eccellenze territoriali, con azioni mirate alla promo-commercializzazione attraverso strumenti tecnologici e tecniche innovative (social media, storytelling, realtà aumentata, ecc.). 
Le competenze acquisite potranno essere spese per la promozione delle specificità dei prodotti tipici, tradizionali e ottenuti con metodi da agricolture sostenibili, in risposta a nuovi modelli di consumo legati ad aspetti esperienziali, salutistici e di tutela della biodiversità, con particolare attenzione alla costituzione di reti e all’economia circolare.
Il nuovo esperto formata potrà svolgere la propria professione in qualità di dipendente o anche consulente di aziende di produzione, trasformazione e distribuzione di prodotti agroalimentari. Inoltre, l’Esperto potrà svolgere la propria professione in enti territoriali, consorzi di tutela, cooperative, consorzi e organizzazioni di produttori, fondazioni e imprese di servizi volte alla conoscenza e alla fruizione del territorio in modo lento e sostenibile, nonché in agenzie di comunicazione e marketing.
Il Corso ITS avrà una durata totale di n. 2000 ore di cui n.1200 dedicate a lezioni d’aula di tipo laboratoriale, esercitazioni in laboratorio e/o in contesti lavorativi, visite didattiche, project work e n. 800 ad attività di stage.
Le ore di lezione in aula si terranno presso la sede del GAL Alto Salento, ad Ostuni, le attività di stage con aziende del territorio.
Il corso è rivolto a max 30 soggetti, giovani ed adulti, anche occupati, in possesso di un diploma di istruzione secondaria superiore, conoscenze della lingua inglese, di informatica e del sistema agroalimentare in generale.
La scadenza per presentare le domande di iscrizione è fissata al 9 ottobre 2020.
Al termine del Corso ITS è previsto n. 1 Premio di studio di € 1.000,00 che sarà assegnato allo studente che conseguirà il punteggio complessivo più alto agli esami finali.
Tutte le informazioni utili potranno essere reperite attraverso i siti istituzionali del GAL Alto Salento 2020 e della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia o contattando i rispettivi uffici: per il GAL allo 3791173545 o inviando mail: info@galaltosalento2020.it, per la Fondazione ITS al 0804312767 - Mobile 3461816334 o al seguente indirizzo e-mail: segreteria@itsagroalimentarepuglia.it.

giovedì 6 agosto 2020

Psicologi Puglia. Gesualdo: "Un gesto molto grave finalizzato a rendere permanenti le ferite"

"Non c’è bisogno di conoscere le ragioni che hanno portato questa donna a commettere una così grave violenza. Resta un atto molto grave, finalizzato evidentemente a rendere permanente le ferite. Un gesto che va ad incidere in modo determinante sulla relazione tra i due e sul futuro della vittima, questa volta un uomo. Oltre alle cure fisiche che in queste ora si stanno prestando al malcapitato, occorre intervenire quanto prima sulle conseguenze psicologiche".

È il commento del presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo in merito alla lite fra coniugi a Brindisi culminata con l’aggressione con l’acido da parte della moglie. 
Scegliere l’acido come arma si traduce nell’intenzione di sfigurare, di cancellare una parte del corpo di una persona annientandone l’identità e distruggendone l’anima e il fisico, compromettendone per sempre la qualità della sua esistenza. Gli aggressori agiscono consapevoli che non solo provocheranno sfregi permanenti, ma condanneranno le loro vittime a non riuscire ad avere più una “normale” vita sociale, a portare avanti relazioni, ad essere persone autonome. Infine, forte è la volontà dell’aggressore di rendere indelebile, ad esempio, il ricordo del fallimento della relazione.
"Le conseguenze di una simile aggressione sono molteplici e necessitano di un sostegno psicologico" continua Gesualdo. "Alti livelli di ansia e depressione, stress cronico dovuto alla preoccupazione e alla sofferenza, anche per i lunghi trattamenti medici, fanno sì che nella vittima si verifichi un drastico abbassamento del proprio livello d'autostima e di coscienza di sé". Il sostegno psicologico è un processo fondamentale per la vittima, nel quale molto contano le capacità di ascolto e l’atteggiamento empatico dello psicologo che permette di rielaborare i vissuti traumatici, integrandoli nel continuum dell’esistenza della persona. 

Francavilla Fontana: il Comune aderisce all’iniziativa per il conferimento di un riconoscimento per chi si è laureato durante il lockdown

FRANCAVILLA FONTANA (BR). Nel pieno dell’emergenza epidemiologica degli scorsi mesi le studentesse e gli studenti universitari hanno dovuto adeguarsi rapidamente al nuovo scenario per non interrompere il proprio percorso di formazione.

L’utilizzo dei sistemi informatici per lo svolgimento di esami e lezioni ha aperto, di fatto, una nuova pagina nel sistema di istruzione universitaria e ha consentito di dare continuità al lavoro di docenti e discenti.
Durante i mesi del lockdown sono stati molti i laureandi che sono riusciti a completare il proprio percorso formativo direttamente da casa, privandosi della gioia della condivisione con parenti e amici.
Proprio per queste ragazze e ragazzi l’Amministrazione Comunale di Francavilla Fontana, su iniziativa dell’Assessorato alla Cittadinanza Attiva e Pubblica Istruzione, ha deciso di aderire al progetto del premio simbolico, istituito dalla Regione Puglia in collaborazione con ANCI, da conferire alle studentesse e agli studenti che si sono laureati in modalità telematica durante l’emergenza epidemiologica.
L’intento del premio è quello di rendere omaggio ai neolaureati, restituendo nel proprio comune di residenza il momento celebrativo negato dall’emergenza sanitaria.
Il premio sarà conferito nella prima metà di settembre.
Per partecipare all’iniziativa tutti i laureati dovranno semplicemente compilare il form che sarà presto disponibile sul sito internet istituzionale del Comune di Francavilla Fontana.

mercoledì 5 agosto 2020

Ostuni: giovedì 6 agosto appuntamento con "Scopri la Città con Mamma e Papà"

OSTUNI (BR). Giovedì 6 agosto 2020, con appuntamento alle ore 18:00 in Piazza Sant'Oronzo (presso l'obelisco), si torna a scoprire i bianchi vicoli di Ostuni con "Scopri la Città con Mamma e Papà", visita guidata rigorosamente a misura di bambini organizzata dall’Associazione Culturale Ar.Tur Luoghi d’Arte e d’Accoglienza.

Da dieci anni i tour kids dell'Associazione Ar.Tur conducono piccoli e grandi alla scoperta della Città Bianca, articolando le visite in diversi itinerari che, di volta in volta, fanno scoprire aspetti sempre nuovi del "paese più bianco del mondo".
L'itinerario di giovedì 6 agosto condurrà i bimbi e i loro genitori alla scoperta delle "Antiche memorie di fede e tradizione" che si celano tra i vicoli della "città bianca". Lungo il percorso si narreranno le storie, intrise di leggende e realtà storiche, dei monumenti e delle chiese del borgo antico.
Alla fine del percorso i piccoli partecipanti riceveranno un piccolo omaggio dell'associazione; inoltre, grazie alla collaborazione con For Play s.r.l., per tutti ci sarà un buono sconto per il noleggio di una Twizy elettrica, un modo nuovo ed ecosostenibile per conoscere il territorio.
Nel rispetto delle misure di sicurezza Anti Covid 19, le attività si svolgeranno all'aria aperta con un gruppo massimo di 20 persone, per garantire il mantenimento della distanza di sicurezza. Si raccomanda i partecipanti di portare con sé la mascherina e di evitare la partecipazione in caso di stato febbrile o di difficoltà respiratorie.
Il costo della visita è 5 euro per gli adulti e 3 euro per i bambini. E' richiesta la prenotazione al numero 3475247152.
I prossimi appuntamenti con "Scopri la Città con Mamma e Papà" si svolgeranno il 13 e il 20 agosto, sempre con partenza alle ore 18 da Piazza Sant'Oronzo; il 24 agosto 2020 è prevista, in occasione delle feste patronali, la visita al Santuario di Sant'Oronzo, con partenza alle ore 17 presso il parcheggio in via G. Pinto (Chiesa del Carmine).

Ar.Tur. Luoghi d’Arte e d’Accoglienza

Ostuni: domenica 9 Agosto sarà presentato il libro "Ristoceutica" presso l'Hotel La Terra

OSTUNI (BR). Nella meravigliosa location dell’Hotel La Terra in Ostuni (BR), domenica 9 agosto 2020 sarà presentato il libro "Ristoceutica – La scienza rivoluzionaria per imparare ad associare e cucinare gli alimenti in modo più salutare" Edizioni Mondadori, scritto dal Prof. Vincenzo Lionetti, medico chirurgo e professore associato di Anestesia e Rianimazione presso la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

È possibile trovare un punto d'incontro tra metodo scientifico e gusto? La ristoceutica rappresenta una ricerca innovativa che cerca di dare delle esaurienti risposte a questa domanda, spiegando come fare a sfruttare al massimo quelle che sono le proprietà benefiche di alcuni cibi, veri e propri toccasana per il nostro organismo.
La ristoceutica, filone di ricerca scientifica inaugurata dal Prof. Vincenzo Lionetti nel 2016, mostra come poter associare i diversi alimenti allo scopo di realizzare il pasto perfetto in grado di fornire un importante apporto benefico alla nostra salute, particolarmente per quel che riguarda la prevenzione delle malattie cardio cerebrovascolari.
Modererà l’evento il Dott. Alessandro Nardelli, Sociologo e Giornalista Pubblicista presso il Giornale di Puglia, autore di un ciclo di dirette Facebook dal titolo "Ne parliamo su Facebook" che ha visto protagonista tra i diversi ospiti, anche il Professor Vincenzo Lionetti, per parlare proprio della ristoceutica e del libro che sarà presentato domenica 9 agosto 2020.
Interverrà per i saluti istituzionali l’Avv. Guglielmo Cavallo, Sindaco della Città di Ostuni (BR).

martedì 4 agosto 2020

San Michele Salentino: arrivano 100mila euro dalla Regione per il Palazzetto dello Sport

SAN MICHELE SALENTINO (BR). E’ stato sottoscritto a Bari, dall’assessora allo Sport Angela Martucci, il documento di concessione e l’accordo preliminare del disciplinare per il finanziamento di quasi 100 mila euro che il Comune di San Michele Salentino ha ottenuto a seguito della partecipazione all’avviso pubblico per gli interventi di potenziamento del patrimonio impiantistico sportivo comunale (POR Puglia 2014-2020 - Asse IX, Azione 9.14).

Somma che, come da progetto, sarà destinata alla riqualificazione del Palazzetto dello Sport, in particolare attraverso azioni che favoriranno una razionalizzazione dei consumi energetici per migliorarne le possibilità di utilizzo con l’apposizione di un impianto fotovoltaico, l’abbattimento delle barriere architettoniche, funzionale alla fruibilità anche da soggetti con disabilità, la manutenzione ordinaria della pavimentazione ed un nuovo impianto di illuminazione. 
"Si tratta di un intervento di grande valore – spiega l’assessora allo Sport, Angela Martucci, che ha seguito tutto l’iter progettuale - perché il nostro Palazzetto serve alle società sportive locali che, tra tante difficoltà, portano avanti le attività in una struttura che non vede, da tanti anni, interventi di ammodernamento e risanamento. Quel luogo ha grandi potenzialità per fare spettacoli, eventi legati alla scuola e manifestazioni culturali come, del resto, abbiamo realizzato, seppur in maniera ridotta, in questi mesi di mandato. Pertanto, questo importante finanziamento rappresenta una piccola ma significativa soddisfazione per un’Amministrazione comunale che, fin dall’inizio, ha lavorato per trovare la strada giusta per ristrutturare un impianto che è un utile contenitore sociale e di socialità. Lo sport è confronto, è crescita, è migliorare la propria salute". 
Nello specifico, il progetto prevede il ridisegno degli ingressi e delle uscite dell’impianto, la sistemazione del campetto esistente per attività di calcetto e basket non agonistiche e per attività agonistiche a livello locale, spazi verdi corredati da percorsi tattili per bambini, anche, con disabilità, la manutenzione ordinaria della pavimentazione esistente. Di particolare interesse il nuovo impianto di illuminazione con nuovi proiettori con tecnologia a LED. E’ prevista, inoltre, la realizzazione di un impianto fotovoltaico da collegare alla rete di distribuzione elettrica che servirà per alimentare il nuovo impianto di riscaldamento. 

Oria: mercoledì 5 agosto l'evento "Iole Girasole e i prati in fiore" per #PoCu20

ORIA (BR). Proseguono gli eventi nella città di Oria: mercoledì 5 agosto 2020, alle ore 19:30, nel Giardino di San Francesco in via Sen. Tommaso Martini, si terrà lo spettacolo per i più piccoli dal titolo "Iole Girasole e i prati in fiore", curato da Gianluigi Cosi e Paola Giglio.

L’evento, organizzato dall'associazione culturale "Il Pozzo e l'Arancio" nell'ambito della IX rassegna "Un Pozzo di Cultura", è dedicato alle bambine e ai bambini, piccoli spettatori ai quali gli artisti Cosi e Giglio si rivolgono con i linguaggi del teatro e della musica trattando tematiche d’interesse collettivo; l’ingresso è libero.
L'iniziativa, patrocinata dalla Città di Oria e realizzata anche grazie alla comunità parrocchiale di San Francesco d'Assisi, si svolgerà rispettando le indicazioni di sicurezza sanitaria, garantita da Croce Bianca Servizi Oria. 

lunedì 3 agosto 2020

Palmisano (M5S): "Disponibili ulteriori 220mila euro per le scuole della provincia di Brindisi"

"Sono disponibili ulteriori 220mila euro per le scuole della provincia di Brindisi". Ad annunciarlo è l’on. Valentina Palmisano (Movimento Cinque Stelle). Le somme si aggiungono al precedente contributo di oltre 2 milioni di euro disposto poche che settimane fa dal Governo. Venerdì scorso, infatti, la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il provvedimento per la ripartizione di 30 milioni di euro in più stanziati con il decreto Rilancio per l’edilizia scolastica.

"Con queste risorse gli Enti locali potranno effettuare interventi urgenti di edilizia scolastica, nonché adattare gli ambienti e le aule didattiche per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio del nuovo anno scolastico 2020-21. I 30 milioni di euro del decreto Rilancio vanno ad incrementare il Fondo unico per l’edilizia scolastica per l’anno 2020 e sono distribuiti tra tutte le Province e le Città metropolitane e poi tra i Comuni con un numero di studenti pari o superiore a 10.000. La ripartizione -afferma la deputata pugliese- è avvenuta sulla base del numero di studenti presenti sul territorio. Per la provincia di Brindisi sono stati stanziati 220 mila euro in più".
Le erogazioni saranno disposte direttamente dalla direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale del Ministero dell’Istruzione in favore degli Enti locali beneficiari.

Ostuni: martedì 4 agosto lo spettacolo "L’elefante smemorato e la papera ficcanaso" per Teatro Madre Festival

OSTUNI (BR). Prosegue Teatro Madre Festival, la rassegna di teatro, narrazione e, quest’anno, anche musica, curata da Armamaxa/PagineBiancheTeatro e dal Museo Archeologico di Ostuni, e realizzata con il sostegno fondamentale del Comune di Ostuni e la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese, per la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta. 
Proseguono gli spettacoli tout public, con l’anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano sempre pieno di famiglie, tanto da registrare costanti sold out: martedì 4 agosto, alle ore 21:15, sarà la volta dei Burambò, la compagnia di Daria Paoletta e Raffaele Scarimboli molto amata dal pubblico di Teatro Madre, che porterà in scena lo spettacolo di figura, marionette da tavolo e pupazzi dal titolo "L’elefante smemorato e la papera ficcanaso".

La trama narra un vecchio elefante che non riesce a dormire. I brutti ricordi lo attanagliano. Un giorno li soffia dentro alcuni palloncini rossi che volano via, lasciando l’elefante smemorato. Quando ecco entrare, o meglio "ficcarsi", nella sua vita una papera che lo tempesta di domande a cui non riesce a rispondere. Papera Teresina è determinata, gli suggerisce di fare una passeggiata per riprendere contatto con il mondo. Il grosso animale parte all’avventura e, senza saperlo, andrà incontro a quanto già capitato e dimenticato. Sarà difficile per lui difendersi dai pericoli, tanto da finire in una gabbia allo zoo. Scoprirà così che i ricordi sono necessari, belli e brutti, e conservarli può tornare utile nel bisogno. Teresina, ormai amica inseparabile, ha l’idea giusta al momento giusto. Quale sarà? Certe cose si scoprono vivendo, altre sognando oppure andando a teatro.
Spettacolo tout public, consigliato per bambini dai 3 anni in su. 
Biglietto unico: euro 5. Info e prenotazioni al +39 3892656069.
Per maggiori info e dettagli sul programma completo di Teatro Madre Festival: www.paginebiancheteatro.it
Martedì 4 luglio sarà anche l’occasione per far partecipare i più piccoli al Laboratorio di Circo e Teatro (il laboratorio si svolgerà dalle 18:30 alle 20. Costo del singolo incontro: 6 euro, 10 euro con il biglietto dello spettacolo) mentre gli adulti potranno scoprire, attraverso una visita guidata, la grotta in cui riposa la Madre più antica del mondo (partenza della visita: h.19)
È obbligatoria la prenotazione al: +393892656069. 

Botteghino e info utili

Tutti gli spettacoli avranno inizio alle ore 21.15, ad esclusione del Concerto all’alba - il cui inizio è previsto per le ore 05.15 - e si svolgeranno nello spazio aperto dell’Anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, allestito e attrezzato per assicurare il massimo rispetto di tutte le misure di sicurezza sanitaria per i lavoratori e per il pubblico. A tal fine, è stato ridotto il numero dei posti per ciascun spettacolo. I posti a sedere saranno assegnati in ordine di prenotazione, assicurando la distanza sociale di 1 mt, ad eccezione dei congiunti. È necessario, per accedere al Parco, indossare la mascherina. 
La prenotazione è obbligatoria al +39 389 265 6069. In alternativa sarà possibile acquistare i biglietti su vivaticket.it
Biglietti 
Teatro ragazzi - Il posto delle favole: euro 5.