Arnesano: sabato 1 febbraio secondo appuntamento di "Sfere sonore" con un omaggio a Beethoven con Cristina Papini e Federico Nicoletta

ARNESANO (LE). Ad Arnesano, in provincia di Lecce, la rassegna "Sfere Sonore" torna in scena con un recital per violino e pianoforte, omaggio a Beethoven nella stagione che ne celebra i 250 anni dalla nascita. Sabato 1 febbraio alle ore 19.00 nella Sala Botte del Palazzo Marchesale di Arnesano (Le) protagonisti saranno due giovani eccellenze del panorama italiano: la violinista Cristina Papini e il pianista Federico Nicoletta. Eseguiranno un programma costruito intorno alla "sonata", la grande forma strumentale che, forse, più di tutte ha subito le clamorose trasformazioni del tempo grazie anche al percorso di sublimazione delle risorse timbriche ed espressive dei due strumenti: la Sonata Op. 30 n. 1 di L. van Beethoven, la Sonata Op. 100 n. 2 di J. Brahms e la Sonata n. 2 in Sol Maggiore di M. Ravel.          
Così per il secondo dei sei appuntamenti della II edizione della Stagione Concertistica "Sfere Sonore", prodotta dall’Associazione Musicale Opera Prima e interamente dedicata al repertorio cameristico per strumenti ad arco.
"Parafrasando una citazione di Yehudi Menuhin, ad Arnesano, con Sfere Sonore, stiamo cercando di rappresentare la direzione in cui la musica dovrebbe evolvere: da una parte il rispetto del prezioso patrimonio musicale, delle opere classiche e dall’altra la contemporaneità del suo percorso interpretativo - dice Ludovica Rana, direttrice artistica di Sfere Sonore. È un progetto in cui noi dell’Associazione Opera Prima teniamo in modo particolare, per cui stiamo profondendo una infinità di risorse emotive e programmatiche e che sta coinvolgendo un pubblico sempre più numeroso".
Nel piccolo comune della provincia di Lecce Opera Prima ha avviato il progetto di formazione strumentale inclusiva in orario curricolare "Sistema Musica Arnesano" che, partito lo scorso anno nell’Istituto Comprensivo Vittorio Bodini, ha già consentito ad oggi l’assegnazione di uno strumento musicale (violino o violoncello) a 90 bambini del primo e secondo anno della Scuola Primaria. 
Altro progetto appena lanciato sempre a firma Opera Prima, è la Residenza Artistica per sette violoncellisti che si realizzerà grazie al contributo messo a disposizione dalla SIAE attraverso il bando Per Chi Crea. Si svolgerà nei mesi di giugno e luglio 2020 nel Salento, con incursioni nei luoghi artistici del territorio che forniranno elementi di ispirazione ai giovani musicisti. Sarà coordinata dal Maestro Concertatore Andres Rodrigo Lopez e prevederà un concerto finale assieme al celebre violoncellista Giovanni Sollima. I partecipanti alla residenza saranno selezionati attraverso un bando nazionale con scadenza 31 marzo 2020 (www.associazioneoperaprima.com/residenza-siae/).
Il concerto di sabato 1 febbraio è sostenuto dalla Regione Puglia - Assessorato alla Formazione e Lavoro - Politiche per il lavoro, Diritto allo studio, Scuola, Università, Formazione Professionale - Assessore Sebastiano Leo.
Ticket ingresso Sfere Sonore 5 euro. Ingressi gratuiti riservati ai bambini partecipanti a Sistema Musica Arnesano.
Per informazioni e acquisto biglietti sferesonore@gmail.com o 3342428633.
Per quel che riguarda Federico Nicoletta, si è esibito da solista per il Maggio Musicale Fiorentino in un recital lisztiano, per il Teatro alla Scala, con l’Orchestra Sinfonica Verdi di Milano e l’Orquesta RTVE-Radio Televisión Española, con la Filarmonica Toscanini all’auditorium Paganini di Parma, con l’Orchestra Giovanile Italiana al Bologna Festival. Nel 2016 gli è stato assegnato il 2° premio e il premio della critica al Concorso Pianistico Internazionale "Rina Sala Gallo" di Monza e nel 2018 il Premio Finalista al XIX Concurso Internacional de Piano de Santander "Paloma O'Shea". Si dedica con grande passione alla musica da camera, collaborando con le prime parti delle orchestre di Teatro alla Scala, Accademia di Santa Cecilia, RAI e Teatro Regio di Torino, Berliner Philharmoniker, London Philharmonic, Opéra de Paris, Philadelphia Orchestra, Cleveland e Metropolitan Opera, per prestigiose società concertistiche e teatri (Festival MiTo, 52° Festival Internazionale di Musica Contemporanea  della Biennale di Venezia,Accademia di Santa Cecilia, Teatro Comunale di Bologna, Ponchielli di Cremona, Auditorium della RTSI-Radio Svizzera Italiana di Lugano, Palazzo del Quirinale, Teatro Bibiena di Mantova, Ravenna Festival). Diplomato con lode all’Accademia di Santa Cecilia con Benedetto Lupo, alla Scuola di Musica di Fiesole con Bruno Canino (musica da camera) e Pietro De Maria (pianoforte), a Napoli e Parma con Stefania Bertucci, Pierpaolo Maurizzi e Pietro Veneri (Direzione d’orchestra), è docente di pianoforte e di accompagnamento pianistico nei Conservatori e Istituti Musicali Superiori di Adria, Reggio Emilia, Ravenna, Lucca e Bergamo.
Per quel che riguarda, invece, Cristina Papini si diploma nel 2010 con il massimo dei voti e la lode. Frequenta masterclasses di perfezionamento con i Maestri Paolo Chiavacci, Stefano Pagliani, Alessandro Cappone, Alberto Bologni, Pavel Vernikov , Salvatore Accardo (Accademia Stauffer di Cremona e Accademia Chigiana di Siena), Marco Rizzi, Uto Ughi, Bruno Canino. Vincitrice del premio "Vittoria alata – Marianna Bottini" e della borsa di studio "Carol Macandrew", effettua  concerti con programmi di musica da camera, per violino solo e per violino e  orchestra, tra i più significativi: Histoire Du Soldat di I.Stravinsky, Concerto n. 5 e Sinfonia Concertante di W.A.Mozart, Fantasia brillante op.20 e Polonese brillante op.4 n. 1 di H, Wieniawsky, Navarra op. 33 di Pablo de Sarasate, Concerti per due violini, violino solo, violino e oboe di J.S. Bach. Dal mese di Luglio 2017 è componente del quartetto d’archi Guadagnini con il quale effettua una intensa attività concertistica presso le più importanti istituzioni italiane e straniereSuona, inoltre, in duo con la pianista Marlene Fuochi e  frequenta il corso di perfezionamento di violino presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma con il M° Sonig Tchakerian.
Prossimi appuntamenti di Sfere Sonore il 7 marzo con Trio Chagall, il 4 aprile con il Quartetto Mitja, il 2 maggio con Fabiola Tedesco, Ludovica Rana e Gloria Campaner. Conclusione il 21 giugno con la Festa della Musica.

Commenti