Brindisi: Carmelo Grassi scrive una lettera alle spettatrici e spettatori del Nuovo Teatro Verdi

BRINDISI. "Care spettatrici e cari spettatori del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, in questo momento di grande difficoltà, pensiamo che tutti insieme, uniti e consapevoli, sapremo rialzarci con ancora più forza e determinazione. Il nostro Teatro, come avrete saputo dai mezzi di informazione e dalle nostre comunicazioni, ha dovuto sospendere ogni attività fino al 3 aprile. Ciò ha comportato la sospensione dell’ultima parte della Stagione 2019-20, tre spettacoli («Non è vero ma ci credo», «The Full Monty» e «Ghost. Il Musical») che saranno riprogrammati alla fine dell’emergenza sanitaria. Non siamo ancora in grado di comunicare le date di recupero ma contiamo di farlo quanto prima" si legge in una lettera scritta dal direttore artistico del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi, Carmelo Grassi.

"Per spezzare la catena del contagio è fondamentale, ora più che mai, restare a casa. Lo facciamo anche noi attenendoci a quanto disposto dai decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, lavorando da remoto con i mezzi che la tecnologia ci mette a disposizione. Ciò non ci ha impedito, di proiettarci nella ripresa dell’attività, compresa la prossima Stagione di cui abbiamo già in mente un indirizzo e una traccia. Gli uffici sono a Vostra disposizione per rispondere alle mail e alle telefonate (T. 0831 562 554), per dare tutte le informazioni possibili. Siamo al lavoro per ricalendarizzare gli spettacoli: ad ogni modo, i biglietti già acquistati restano validi per l’ingresso alle nuove date con conferma del posto. Tuttavia, per chi ne facesse richiesta entro il 16 aprile (all’indirizzo organizzazione@nuovoteatroverdi.com allegando foto o scansione del relativo biglietto), alla riapertura del botteghino provvederemo al rilascio di un voucher di pari importo al titolo di acquisto, così come previsto nel Decreto Legge 'Cura Italia' del 17 marzo 2020, n. 18 (art. 88, comma 2 e comma 3, del DL 18/2020), da utilizzare entro un anno dall’emissione, valido per gli spettacoli che rientrano nella programmazione della Fondazione Nuovo Teatro Verdi. I biglietti originali dovranno essere conservati e restituiti al botteghino, integri in ogni parte. L’emissione del voucher è consentita solo per i titoli previsti dal 5 marzo al 3 aprile, nel nostro caso «Non è vero ma ci credo» e «The Full Monty». Per lo spettacolo «Ghost» valgono (almeno per il momento) le ordinarie modalità di rimborso. Infine, i tagliandi degli abbonamenti restano validi per le nuove date e non sono rimborsabili. La diffusione pandemica del virus Covid-19 ha colpito duramente anche le realtà culturali che vivono di eventi e fanno dello spettacolo dal vivo la loro ragion d’essere. In questo periodo di sosta obbligata abbiamo particolarmente gradito le numerose attestazioni di vicinanza e di affetto che ci avete inviato. Ci conforta l’idea di poterVi ritrovare presto a Teatro ad accogliere le compagnie, a godere della magia della scena e ad acclamare la bellezza che ciascuno di noi condivide attraverso l’arte del teatro nella sua forma più autentica: quella dell’incontro tra il pubblico e gli interpreti che animano con passione e talento il palcoscenico.In questi giorni, diversi artisti e compagnie propongono su piattaforme online spettacoli ed altri eventi performativi. Per noi il Teatro rimane l’arte del 'qui e ora' per eccellenza, la sua magia non può fare a meno della compresenza spazio-temporale di attori e spettatori. Teatro e pubblico vivono di un’alchimia e di un respiro comune che non è replicabile online. Per questo Vi aspettiamo, appena sarà di nuovo possibile, al Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Vi ringrazio molto e Vi saluto con cordialità e affetto" scrive ancora Carmelo Grassi.

Commenti