Francavilla Fontana: misure adottate per emergenza Covid-19

FRANCAVILLA FONTANA (BR). A pochi giorni dall’introduzione del Dpcm dell’11 marzo in materia di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19, l’Amministrazione Comunale di Francavilla Fontana ha adottato una serie di misure per venire incontro alle esigenze della cittadinanza e degli esercenti commerciali.
"È un momento difficile per tutti" spiega il Sindaco Antonello Denuzzo "una volta preso atto delle prescrizioni imposte con l’ultimo Decreto del Presidente del Consiglio, ci siamo sforzati, per quanto di nostra competenza, di intervenire per ridurre i disagi della cittadinanza e degli esercenti commerciali, che dallo scorso 12 marzo hanno dovuto abbassare le saracinesche delle loro attività".

La prima misura adottata è stata il differimento dei termini di pagamento delle imposte comunali in scadenza il 30 aprile. Si tratta della TOSAP (tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche), dell’ICP (imposta comunale sulla pubblicità) e della TARIG (tassa rifiuti giornaliera). A questo si aggiunge la sospensione della sosta a pagamento sull’intero territorio cittadino, grazie ad un accordo con l’azienda SIS che si occupa del servizio.
"In questa fase delicata per l’economia, il differimento di queste imposte va nella direzione di tranquillizzare gli imprenditori" spiega il Sindaco "in attesa delle misure, in fase avanzata di studio, da parte del Governo centrale che saranno adottate nei prossimi giorni".

Il Dpcm dell’11 marzo impone una forte limitazione alla libertà di circolazione. L’uscita dalle proprie abitazioni è consentita esclusivamente per motivi di lavoro, esigenze sanitarie e stato di necessità. Per limitare la permanenza fuori dalle abitazioni è stata disposta la sospensione delle ztl domenicali e, per scoraggiare le uscite non consentite, la chiusura della Villa Comunale e del Cimitero cittadino.
"L’apertura al traffico delle ztl e la sospensione della sosta a pagamento sono due interventi che mirano a ridurre al minimo i tempi di permanenza fuori dalle proprie abitazioni – prosegue il Sindaco – resta inteso che non viene sospeso il Codice della Strada e resta prioritario il rispetto delle regole".
Le uscite non consentite, sanzionate anche penalmente, sono oggetto dell’attento monitoraggio delle forze dell’ordine e della Polizia Locale. In questi giorni i controlli sul territorio si sono intensificati ed è stata comminata la prima denuncia.
"Agire sulla libertà personale non è mai facile" spiega il Sindaco Antonello Denuzzo "purtroppo siamo costretti ad intervenire anche su situazioni, che in un contesto di normalità, non costituiscono reato. Le nostre forze di Polizia Locale stanno svolgendo un lavoro eccellente di controllo sul territorio. Ad oggi sono stati effettuati molti controlli su veicoli, persone fisiche e attività commerciali. Conforta sapere che c’è solo una sanzione comminata. Questo vuol dire che i nostri concittadini stanno comprendendo l’importanza di uscire solo per stretta necessità".

La permanenza tra le mura domestiche comporta un utilizzo massiccio di dispositivi elettronici sia per passare il tempo sia per esigenze di lavoro. Per evitare disagi legati a interruzioni nell’erogazione dell’energia elettrica a causa di interventi programmati sulla rete, è stato raggiunto un accordo con Enel per rinviare i lavori ad un periodo successivo a quello stabilito dal dpcm.
La situazione emergenziale è sotto stretto monitoraggio del COC (centro operativo comunale) riunito in modo permanente sino al superamento dell’emergenza. Presieduto dal Sindaco, questo organo raggruppa al proprio interno le associazioni di Protezione Civile, la Croce Rossa, la Polizia Municipale, le autorità sanitarie territoriali, il Segretario Comunale e i Dirigenti dei settori Lavori Pubblici e Servizi Finanziari.

Grazie alla disponibilità dei volontari è stata istituita una rete di sostegno per le persone più fragili che potranno usufruire di un servizio gratuito di consegna a domicilio di beni di prima necessità e medicinali. Inoltre è stata creata una infoline attiva 24 ore su 24 per fornire informazioni sull’emergenza e sul contagio da Covid-19. I numeri a cui è possibile rivolgersi sono due: 3289451809 e 3339451809.
Nelle prossime ore sarà allestito nei locali della ex Biblioteca comunale in piazza Dante un presidio della Croce Rossa che funzionerà sia da info point telefonico sia da centro di smistamento di beni di prima necessità.
È stata avviata da sabato 14 marzo la sanificazione delle vie cittadine. I lavori, curati da Monteco srl, proseguiranno anche nei prossimi giorni e abbracceranno l’intero territorio urbano.
Nelle ultime ore si era diffuso l’allarme legato al massiccio rientro di persone dalle regioni del nord Italia, centro dell’epidemia. Dai controlli effettuati sui mezzi di trasporto pubblici non risultano esserci francavillesi.
Sono stati riorganizzati, infine, gli Uffici Comunali con l’utilizzo diffuso dello smartworking che consente ai dipendenti di poter continuare a svolgere il proprio lavoro in tutta sicurezza e ai cittadini di avere una continuità nell’erogazione dei servizi.
"In questi giorni pieni di ansia dobbiamo essere propositivi e mantenere la calma – conclude il Sindaco – l’apprensione generata dal primo caso di Covid-19 sul nostro territorio deve essere di sprono per seguire con ancora maggiore attenzione le regole dettate dal dpcm".

Commenti