San Michele Salentino: martedì 10 marzo parte lo sportello psico-pedagogico per la promozione del benessere di alunni, insegnanti e genitori

SAN MICHELE SALENTINO (BR). Partirà martedì 10 marzo, con cadenza settimanale fino alla fine dell’anno scolastico, presso l’istituto comprensivo "Giovanni XXIII" di San Michele Salentino, lo sportello di accoglienza e di ascolto interattivo per supportare gli alunni, i docenti ed i genitori che ne faranno richiesta.
Si tratta di un servizio che rientra nelle attività del progetto "Fast Academy" promosso dall'impresa sociale "Con i Bambini"-fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, di cui la società cooperativa “L 'Ala” di Villa Castelli risulta vincitrice.

Le attività saranno svolte dalla psicologa dott.ssa Morleo Lucia, coordinatrice dei servizi della società cooperativa "L'Ala" che da quasi dieci anni eroga servizi a favore dei minori e delle famiglie e con questo progetto intende promuovere interventi nell’ambito della prevenzione della devianza minorile e del contrasto della povertà educativa, attraverso un approccio-sistemico relazionale che prevede una presa in carico del minore a 360 gradi, attraverso il coinvolgimento dell’intero contesto di vita del minore stesso. 
Relativamente agli alunni, quindi, lo sportello servirà per sostenerli nella gestione di eventuali situazioni di stress, come spazio di confronto e riflessione ma, anche, a sviluppare un positivo concetto di sé e di fiducia nelle proprie abilità.

Per quanto riguarda, poi, gli insegnanti lo sportello fungerà da supporto per migliorare la comunicazione insegnante-genitori e anche come spazio di supervisione e confronto per casi problematici.
La richiesta di attivazione del servizio è stata accolta con interesse e compiacenza dal Dirigente scolastico, prof. Luca Dipresa e dall’assessora alla Pubblica Istruzione, Tiziana Barletta perché, sostengono, "la scuola è la principale agenzia educativa dopo la famiglia, in cui bambini ed adolescenti trascorrono quasi i due terzi della giornata e questo aspetto la rende una delle dimensioni di vita più significative in termini di formazione e di crescita individuale, affettiva e relazionale". 
Soddisfazione per l’attivazione del servizio è stata espressa, anche, dal sindaco Giovanni Allegrini: "La scuola deve essere un punto di riferimento importante per i nostri ragazzi, non solo dal punto di vista prettamente didattico ma anche da quello legato alla formazione della persona. Per questo l’Amministrazione Comunale ha voluto rinnovare l’impegno con l’attivazione, anche, quest’anno del servizio per il quale ringrazio la cooperativa “L’Ala” e il dirigente scolastico perché insieme puntiamo ad una qualità sempre maggiore della nostra scuola".

Commenti