Francavilla Fontana: finanziato il progetto di messa in sicurezza di via Nicola Distante

FRANCAVILLA FONTANA (BR). L’attività amministrativa non si ferma neanche nel pieno dell’emergenza coronavirus. Il Comune di Francavilla Fontana ha ottenuto, per il tramite della Regione Puglia, un finanziamento ministeriale finalizzato alla messa in sicurezza di via Nicola Distante.

Il contributo è quantificato in 9750 euro, ossia il 50% del costo complessivo dei lavori. Si tratta di interventi progettati e programmati dall’Ufficio Tecnico comunale che, grazie a questo finanziamento, costeranno la metà alle casse cittadine. Entrando nello specifico, è previsto il tracciamento della segnaletica orizzontale, la collocazione di quella verticale, la delimitazione degli spazi per il parcheggio, la realizzazione di una rampa per l'abbattimento di una barriera architettonica, la sostituzione dei pali per l'illuminazione stradale, l'installazione degli attraversamenti pedonali rialzati e la creazione di una zona a velocità limitata 30 km/h.
"Avevamo dato ampie rassicurazioni sulla realizzazione in tempi brevi di questi lavori – dichiara il Sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Antonello Denuzzo – nel periodo scolastico la zona è densamente popolata dagli studenti e, grazie a questo intervento, sarà garantita una maggiore sicurezza per bambini e genitori. Ringrazio l’Ufficio Tecnico guidato dall’Arch. Resta per l’eccezionale lavoro svolto. Il progetto è stato candidato il 19 marzo, in piena emergenza epidemiologica. Questo testimonia anche l’efficacia dello smart working".
I rialzi pedonali, introdotti a Francavilla dall’Amministrazione Denuzzo su iniziativa dell’Assessore Sergio Tatarano a pochi giorni dall’insediamento, hanno incontrato un grande apprezzamento nella cittadinanza che ne ha riscontrato l’utilità in termini di accrescimento della sicurezza stradale.
L’attuale presenza di queste piccole infrastrutture nelle vie cittadine sarà presto implementata. Sono già in fase avanzata di progettazione i nuovi interventi che, a causa dell’emergenza epidemiologica in corso, hanno subito dei rallentamenti.
I rialzi, che favoriscono la cosiddetta mobilità dolce, rientrano in una più ampia prospettiva di mobilità sostenibile che, nelle intenzioni dell’Amministrazione Comunale, migliorerà la qualità della vita dei francavillesi.
Lo strumento principe è il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) che è in fase di redazione a cura della società specializzata Sintagma. Prima dell’inizio dell’emergenza sanitaria si è tenuto un incontro con lo staff di ingegneri che sta curando il piano e sono emersi dati di grande interesse che presto saranno tradotti in progetti di intervento.
"Ritengo che il compito di noi amministratori locali non possa limitarsi al corto respiro – prosegue il Sindaco Denuzzo – anche assumendoci dei rischi, abbiamo il dovere di pensare al futuro della città, alle generazioni che verranno dopo di noi. Grazie all’impegno dell’Assessore Tatarano stiamo portando avanti un innovativo progetto che riguarderà il modo di muoversi e di vivere la socialità. La tempesta del coronavirus che stiamo vivendo in questi giorni ci conferma la necessità di ripensare anche quello che sino a ieri sembrava ovvio". 

Commenti