Francavilla Fontana: l'iniziativa "(R)ESISTIAMO - non c’è Futuro senza Memoria" per il 25 aprile

FRANCAVILLA FONTANA (BR). "'È corpo vivo che richiede azioni, libere azioni, perché la vita lo mantenga in salute nel quotidiano. Il 25 aprile non è desueto, non è da abolire, è da rinnovare ogni giorno'. Le parole di Vinicio Capossela, rappresentano il manifesto che inaugura questo 25 aprile, più diverso dal solito ma non meno importanti degli altri, anzi indelebile e colmo di significati" si legge in una nota stampa congiunta di Anpi, Zarac, Uds, Sardine, Cgil, Costituendo Presidio Libera e Circo della Farfalla.

"Quest’anno non potremo scendere in piazza, ma il Covid-19 non sarà l’ostacolo che ci impedirà di celebrare insieme il 75esimo anniversario di questa giornata. Per chi si riconosce nell’antifascismo la data del 25 aprile ha un’importanza che va ben al di là delle logiche partitiche ma investe un sacrosanto principio che riguarda l’universalità delle persone che abitano il nostro pianeta: la libertà. La partecipazione alla lotta di Liberazione non riguardò solo una parte politica degli italiani ma una vasta schiera di donne e uomini che pur avendo idee ed esperienze diverse si univano nell’ardente desiderio di liberarsi dal giogo fascista e dall’occupazione nazista dell’Italia. Questa unità fu il presupposto per la nascita della Repubblica italiana. Mai come oggi è fondamentale ricordare i valori dell’antifascismo e della resistenza per ribadire l’impegno per una piena attuazione dei principi costituzionali e per l’affermazione di una comunità realmente emancipata. Ed è proprio questo il significato della Festa Nazionale della Liberazione, una festa di tutti i cittadini e le cittadine che si riconoscono nei valori fondanti della Costituzione. Per questi motivi la Cgil di Francavilla Fontana, Sardine, Unione degli studenti , Costituendo Presidio Libera contro le Mafie, Circo della Farfalla e Zarac (zona alto rischio artistico culturale) lanciano l’iniziativa '(R)ESISTIAMO - non c’è Futuro senza Memoria', che consiste nella realizzazione di un elaborato digitale sui temi che compongono questa giornata: libertà, partecipazione e resistenza. Le modalità in cui verranno trattati i temi saranno foto, video, canzoni, poesie, podcast o qualsiasi altra forma artistica. Al termine tutti i lavori verranno pubblicati sulle pagine social dei soggetti promotrici. Inoltre accogliendo l’invito dell’ANPI, invitiamo ad esporre il tricolore e a cantare Bella Ciao dai rispettivi balconi alle 15:00 del prossimo 25 Aprile, in una forma collettiva di ricordo e speranza per la liberazione e la ripartenza di questi giorni. Nel ricordo di questa giornata non possiamo dimenticare i 260 francavillesi che si batterono e s’immolarono in nome della libertà e della democrazia. Ora e sempre resistenza,oggi come non mai" si legge ancora nella nota stampa.

Commenti