Francavilla Fontana: verso una parziale riapertura del mercato cittadino

FRANCAVILLA FONTANA (BR). Martedì 21 aprile si è svolto a Castello Imperiali un incontro tra l’Amministrazione Comunale, rappresentata dal Sindaco Antonello Denuzzo e dall’Assessore alle Attività Produttive Domenico Magliola, e le Associazioni di categoria in merito all'eventuale riapertura del mercato cittadino del sabato.

È emersa una unanime consapevolezza della impossibilità di riproporre nell’immediato il mercato nelle forme tradizionali. In tali condizioni, infatti, è impensabile garantire le norme di distanziamento sociale che ancora oggi sono indispensabili per il contenimento dell’epidemia.
I numeri incoraggianti registrati in questi giorni a livello nazionale e l'avvicinarsi del termine del 4 maggio, tuttavia, impongono di ipotizzare una riapertura limitata del mercato nel prossimo futuro.
Una ipotesi è attualmente al vaglio dell’Amministrazione Comunale che sta programmando la cosiddetta fase2 con un graduale ritorno alla normalità. Nel piano ideato dalla Giunta Comunale riveste un ruolo di primaria importanza la sicurezza di operatori, cittadini e residenti nel quartiere Peschiera.
Per questa ragione si è ipotizzata una apertura limitata esclusivamente agli operatori del settore alimentare, circa 35, che dovranno disporsi ad una distanza minima di 4 metri l’uno dall’altro.
Quanto alle modalità di accesso, considerata l’impossibilità di allestire in tempi brevi un’area differente, sarà necessario perimetrare la zona in maniera chiara, chiudendo gli accessi periferici e imponendo punti di entrata ed uscita presidiati dalle Forze dell’ordine, anche per evitare che si formino assembramenti.
"La categoria degli ambulanti sta risentendo degli effetti della crisi generata dal Covid – spiega il Sindaco Antonello Denuzzo – siamo al lavoro per pensare ad una graduale ripartenza del mercato cittadino. Ciò non sarà possibile nell’immediato. Nei prossimi giorni, sulla base dell’andamento dell’epidemia e delle indicazioni che saranno fornite dal Governo centrale, saremo in grado di comprendere se il nostro piano potrà essere attuato. Proseguiremo sulla strada del dialogo con le Associazioni di categoria perché nella Fase2 sarà importante il coinvolgimento di tutti".
"L'obiettivo prioritario è il rispetto della sicurezza sanitaria – dichiara l’Assessore alle Attività Produttive Domenico Magliola – Siamo consapevoli delle difficoltà che stanno vivendo alcune categorie, ma la mancanza di un'area mercatale attrezzata ci costringe ad operare con la massima prudenza".

Commenti