Oria: il Comune attiva i buoni spesa per i cittadini in difficoltà

ORIA (BR). Nella città di Oria, da oggi, i cittadini che si trovano in difficoltà economica causata dalle misure legate all’emergenza Coronavirus, potranno fare richiesta dei buoni spesa, previsti dall’Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli, tramite il sito del Comune di Oria (avviso https://www.comune.oria.br.it/documenti/notizie/AVVISO_ALIMENTI.pdf).

Per l’accesso al buono è necessario compilare e firmare il modulo che si può scaricare dal seguente link https://www.comune.oria.br.it/documenti/notizie/modulo_di_adesione_1.doc sul sito del Comune corredato da una copia del documento di identità valido. Dovrà essere inviato all’indirizzo email: assistentisociali@comune.oria.br.it o in alternativa, per chi non ha la possibilità di utilizzare il richiamato strumento informatico, è possibile chiamare i numeri dei Servizi Sociali o del Centro Operativo Comunale per richiedere direttamente il modulo al proprio domicilio e restituirlo al volontario autorizzato.
In coerenza con l’Ordinanza n. 658/2020, questa Amministrazione erogherà buoni spesa, del valore da € 100 a € 300 in base al numero dei componenti del nucleo familiare, da spendere nell’acquisto di generi alimentari e di prima necessità negli esercizi commerciali inseriti nell’elenco che verrà pubblicato sul sito istituzionale.
A seguito della valutazione degli utenti e dei nuclei familiari già in carico al servizio professionale nonché a quelli che hanno già in passato beneficiato di altre forme di sussidi economici- assistenziali, di cui è già conosciuto lo stato di bisogno legato all’assenza di reddito, al fine di ampliare la platea dei beneficiari della presente misura straordinaria e fino ad esaurimento dei fondi all’uopo destinati a questo Comune, verranno prese in considerazione anche le istanze di accesso di cittadini che si trovino in una temporanea situazione di difficoltà economica indotta dall’emergenza epidemiologica da covid-19, tale da rendere impossibile o particolarmente difficoltoso il reperimento di generi alimentari o prodotti di prima necessità oppure, in alternativa, in una condizione di bisogno stabile in quanto privi di reddito assistenziale o di ammortizzatori sociali sufficienti a garantire l’approvvigionamento di generi alimentari e prodotti di prima necessità.
Il buono spesa verrà consegnato al domicilio degli beneficiari direttamente dai volontari della Protezione Civile e della Croce Rossa Italiana.

Commenti