Ostuni: il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano pronto ad accogliere i piccoli e grandi visitatori

OSTUNI (BR). Il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano ad Ostuni riaprirà i battenti sabato prossimo 30 maggio dalle 16 alle 19 ed accoglierà i visitatori anche nel lungo ponte del 2 giugno e nei successivi week-end di giugno. 

La decisione è stata assunta dal Consiglio di amministrazione dell’Istituzione Museo guidato dal presidente Michele Conte. "L’obiettivo principale è quello di riaprire nella massima sicurezza" spiega il presidente "applicheremo il protocollo regionale e, se necessario, adotteremo ulteriori iniziative per fare in modo che gli utenti possano godere del Parco in totale tranquillità". 
Sabato 30 maggio, primo giorno di apertura, l’ingresso al Parco sarà gratuito, ma con prenotazione e mascherina obbligatoria ai numeri 3470042961 e 3291668064. 
Nei giorni successivi l’ingresso al parco per grandi e piccini (dai 6 anni in su) costerà 3 euro con uno sconto per famiglie numerose.  
Oltre che il 30 maggio il Parco di Santa Maria di Agnano sarà aperto il 31 maggio (10:00/13:00), 1 giugno (16:00/19:00), 2 giugno (10:00/13:00), 6 giugno (16:00/19:00) ed il 7 giugno (10:00/13:00). 
Le aperture del Parco di Agnano saranno accompagnate da una serie di iniziative sostenute dall’Istituzione Museo e curate dalla Cooperativa Gaia Environmentals Tour, M’Arte sas e Associazione Ar.Tur.  
Il triage operativo verrà svolto dai volontari della protezione civile e, subito dopo, i visitatori verranno informati sulle linee guida operative da seguire durante gli itinerari per vivere in piena sicurezza l’esperienza al parco. 
Il parco di Agnano, dove è stata ritrovata la madre più antica del mondo, Ostuni 1, riapre, quindi, le porte ai suoi visitatori con una serie di attività e itinerari per grandi e piccini.
La fruizione avverrà seguendo le linee guida sulla sicurezza che questo periodo ci impone ma che non limiteranno le bellezze naturali e archeologiche del parco. 
Dal trekking lungo i sentieri del Parco immersi tra i profumi della macchia mediterranea, alla conoscenza della grotta della maternità che svelerà i segreti delle civiltà che hanno abitato i luoghi. 
Vi aspettano inoltre dei percorsi tematici volti alla scoperta della vita quotidiana, dei culti e delle usanze della comunità di Agnano con l’aiuto di un archeologo esperto di archeologia divulgativa. Ed infine particolare attenzione sarà data ai bambini con un percorso tematico alla scoperta dei miti dell’antichità.
Per vivere pienamente e conoscere le origini dell’insediamento i visitatori dovranno prenotare le diverse attività che l’istituzione Museo di Civiltà Preclassiche propone. 
L’ingresso sarà consentito solo indossando una mascherina.  Per info e prenotazioni contattare i numeri 3470042961, 3291668064.

Commenti