lunedì 22 giugno 2020

Bando pubblico regionale Arpal per 88 unità, psicologi inclusi: il ringraziamento dell'Ordine

"Ringrazio il commissario straordinario, on. Massimo Cassano, a nome di tutti gli psicologi pugliesi per la disponibilità mostrata nell’accogliere la richiesta". È il commento del presidente dell’Ordine degli Psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo alla luce della modifica del bando pubblico regionale che vede inclusi gli psicologi pugliesi nella lista delle figure professionali coinvolte. Il bando è stato indetto dall’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro (Anpal) e Agenzia Regionale per le politiche attive del lavoro (A.R.P.A.L Puglia). Un risultato raggiunto con celerità grazie al commissario straordinario Arpal, on. Massimo Cassano, e che premia l'attenzione dell'Ordine degli Psicologi, intervenuto subito dopo la prima pubblicazione del bando che non prevedeva un coinvolgimento di figure professionali con diploma di Laurea in Psicologia.

"Avevamo preso atto della esclusione tra i profili professionali richiesti, del possessore di Diploma di Laurea in Psicologia, pur avendo il bando come oggetto quello della individuazione in 'Specialisti in mercato e servizi per il lavoro'" continua Gesualdo. "Alcuni iscritti, però, ci avevano segnalato di aver anche prestato la propria attività lavorativa anche presso Anpal Servizi, già Italia Lavoro e/o di prestare la propria attività presso i Servizi del Lavoro territoriali, per cui abbiamo ritenuto che tra gli Specialisti in mercato e servizi per il lavoro, non potessero essere esclusi i possessori della laurea in Psicologia, anche in relazione alle proprie specifiche competenze in scienze sociali".
"Questo è per noi sinonimo di un riconoscimento importante per la figura dello psicologo e per i ruoli ricoperti e le professionalità impegnate sino ad ora dai nostri iscritti" conclude Gesualdo.

0 commenti:

Posta un commento

Visite: