"Te dicu doi parole: la musica, la terra": cantanti, musicisti e danzatori uniti per salvare il grande racconto della musica tradizionale italiana

Il sogno della ripartenza della musica e della danza tradizionale italiana sta diventando realtà! Grazie all’idea di Apulia Face, Pizzicarte, Danza che ti passa e del programma radiofonico Just Folk di Radio Kaos Italy, è stata creata una rete di musicisti dal Nord al Sud della Penisola che comprende alcune tra le più importanti realtà del panorama folk italiano.

I musicisti coinvolti nel progetto sono individualità di rilievo con all'attivo numerose incisioni discografiche, registrazioni radiofoniche e partecipazioni televisive, concerti e tournée in Italia, in Europa ed in tutto il Mondo; molti di loro sono impegnati da anni anche nella direzione artistica di importanti etnofestival regionali.
Questo gruppo di lavoro nato in un momento così difficile per il nostro Paese, è diventato in poche settimane un movimento, per ora attivo online, impegnato anche nel crowdfunding
#musicapopolarenutefermare (Produzionidalbasso).
Giovedi 4 giugno prossimo sarà lanciato e diffuso su tutti i canali social ​"Te dicu doi parole: la musica, la terra", un videoclip che meglio di qualsiasi discorso, spiega le ragioni di questa neonata rete artistica.
Una diretta online a partire dalle 18:45 con tutti gli artisti sulla pagina di #musicapopolarenutefermare e di Pizzicarte Cultura e Musica del Sud, una rete coreutico musicale di approfondimentoche abbraccia le radici tradizionali della nostra amata Terra attraverso la voce dei Musicisti. L'obiettivo è di ampio respiro: continuare a collaborare e a lavorare insieme per salvaguardare il grande patrimonio immateriale della musica tradizionale italiana declinato in ogni sua identità culturale.
"Ci auguriamo che #musicapopolarenutefermare raggiunga il grande pubblico degli appassionati, vero motore del movimento" dichiara Sabrina Sicara, Presidente di Apulia Face "vogliamo continuare a conoscere e a condividere la bellezza, la ricchezza e le emozioni del canto, della musica e della danza tradizionale".
Giancarlo Paglialunga, voce inconfondibile del Sud, del Canzoniere Grecanico Salentino e della Notte della Taranta aggiunge: "Ho aderito a #musicapopolarenutefermare non solo per la bontà dell'idea ma per rinsaldare il legame con il nostro pubblico ma anche per dare vita a un progetto senza precedenti, nel quale tutta la musica tradizionale italiana potrà trovare un nuovo 'spazio' di scambio e di crescita comune, un nuovo paradigma espressivo fatto di esperienze, conoscenze e accenti diversi. Uniti si vince".

Il gruppo di artisti di "musicapopolarenutefermare"
Vincent Boniface – Val d'Aosta
Roby Avena e Chiara Cesano – Piemonte
Fabio Rinaudo(Liguriani) Liguria
Carlo Boeddu (Balade Balade Bois)- Sardegna
Michele Piccione (Lassatilabballari)- Sicilia
Barbara Criscimanno (Tavola Tonda) - Sicilia
Francesco Salvadore (Unavantaluna)Margherita Badala'- Sicilia
Anna Anconitano - Abruzzo
Eduardo Vessella - Molise
Giuliano Gabriele e Lavinia Mancusi - Lazio
Maria Piscopo(Progetto Sanacore) Laura Paolillo. Vincenzo
Romano - Campania
Paolo Napoli (Totarella), Agata Scopelliti - Calabria
Claudio Mola e Donisa Mazzoccoli (Ragnatela Folk Band) - Lucania
Pietro Balsamo (Jazzabbanna) e Giancarlo Paglialunga - Puglia
Simone Campa La Paranza Del Geco - Piemonte

Commenti