Francavilla Fontana: da domenica 14 giugno riapertura della Villa Comunale

FRANCAVILLA FONTANA (BR). Il polmone verde di Francavilla Fontana, la Villa Comunale "Pietro Palumbo", domenica 14 giugno sarà restituito alla libera fruizione della cittadinanza.

Dopo il completamento della prima parte dei lavori di rifacimento della pavimentazione interna, che ha sanato le principali criticità esistenti, è stata avviata e conclusa in poche settimane una manutenzione straordinaria del verde. A questi interventi si è aggiunta la piantumazione di 15 nuovi alberi che si sommano ai 10 ulivi donati dallo SPI CGIL nei mesi scorsi.
Nelle prossime settimane si provvederà alla sostituzione delle giostrine presenti nell’area giochi e si pianificheranno gli interventi di completamento della ripavimentazione nelle zone della Villa non interessate da questo primo blocco di lavori.
"Restituiamo alla Città una Villa Comunale con un look completamente nuovo – dichiara l’Assessore al Verde Pubblico Antonio Martina – dopo gli interventi sulla pavimentazione che hanno consentito di mettere in sicurezza il parco, era necessaria una manutenzione straordinaria del verde che, ora, si presenta in una veste nuova, arricchita con 15 nuovi alberi, e pronta ad accogliere adulti e bambini per le passeggiate estive".
Dal 18 maggio, in generale, sono ripresi i lavori di manutenzione del verde cittadino. In queste settimane sono state interessate le aree del quartiere San Lorenzo e della periferia Nord della Città.
"Il verde cittadino, fortunatamente, è particolarmente esteso – prosegue l’Assessore – è impensabile operare contemporaneamente in tutte le aree. Abbiamo una tabella di lavoro che proseguirà nei prossimi giorni. La nostra Amministrazione ha investito molte risorse sulla manutenzione del verde e, non appena si completerà l’iter burocratico, avremo a disposizione dei percettori del reddito di cittadinanza che ci aiuteranno a tenerlo pulito e in ordine".
Non mancano, purtroppo, le brutte sorprese dopo l’attuazione degli interventi sul verde con l’emersione di cumuli di rifiuti abbandonati tra l’erba.
"L’abbandono dei rifiuti è una piaga con cui non vogliamo convivere – conclude l’Assessore Martina che ha anche la delega all’Ambiente – in questi giorni ci sono stati notificati i dati, validati dall’ARPA, sulla raccolta differenziata. Il nostro comune raggiunge una percentuale del 60,65. Al netto degli incivili, quindi, la maggioranza dei nostri concittadini rispetta le regole. Incentiveremo i controlli, ma è impensabile schierare l’esercito per presidiare i comportamenti individuali. Le grandi trasformazioni dipendono da ognuno di noi. Cominciamo con il buon esempio".

Commenti