Bari: giovedì 2 luglio manifestazione per i disabili baresi


BARI. Già la disabilità – qualunque essa sia – è una condizione che comporta un notevole disagio sociale ed esistenziale, ben rappresentato nel famoso film premio Oscar “Figli di un dio minore”, ma da diversi mesi i disabili baresi vivono un disagio ancora più profondo, tanto da sentirsi “figli di un dio ancora più minore”. 
Tutti insieme lo vogliono gridare a gran voce con una manifestazione che si terrà – a partire dalle 10:30 di giovedì 2 luglio – nei pressi degli uffici del Palazzo della Regione, Lungomare Nazario Sauro di Bari.
L’obiettivo è farsi ascoltare dalle Istituzioni, in primis da Michele Emiliano, Presidente ed Assessore alla Sanità della Regione Puglia.
Parteciperanno alla manifestazione numerose associazioni di disabili, affetti da varie patologie, della zona di Bari e provincia, nonché i loro caregiver, cui si uniranno le associazioni di categoria delle aziende che si occupano di protesica in vari settori.
La protesta trae origine da una situazione paradossale che subiscono tutti i disabili della provincia barese da più di cinque mesi, a seguito dell’avvio di una gara unica per la fornitura di ausili.
Da fine gennaio, infatti, gli adempimenti relativi alla fornitura di tutte le protesi mediche, da quelle per gli audiolesi, fino alle carrozzine elettriche per i disabili, sono bloccati.
In pratica se ad un disabile di Lecce o di Taranto si rompe la carrozzina, la spesa può essere sostenuto dall’ASL competente, se abita a Bari e provincia no!
Per questo le associazioni dei disabili con i loro caregiver, nonché le associazioni che rappresentano decine di aziende della protesica che danno lavoro a migliaia di cittadini pugliesi, saranno sotto il balcone di Michele Emiliano reclamando la risoluzione di questa insostenibile situazione.
Per informazioni le testate giornalistiche possono contattare il Presidente Unimpresa Sanità Pierfilippo Marcoleoni (cell. 3497707741)

Commenti