Francavilla Fontana: provvedimenti del Consiglio Comunale di mercoledì 29 luglio

FRANCAVILLA FONTANA (BR). Nessun aumento nelle tariffe TARI (tassa dei rifiuti) per le utenze domestiche, taglio del 50% della TARI e della TARIG (tassa dei rifiuti giornaliera) per le imprese, riduzione dell’80% della TOSAP (tassa per l’occupazione del suolo pubblico) e fondo da 50mila euro per i nuovi insediamenti commerciali nel centro storico. Queste in sintesi le novità emerse dal Consiglio Comunale di Francavilla Fontana di mercoledì 29 luglio.

"Abbiamo introdotto una serie di aiuti per le imprese come mai prima nella storia di questa Città – dichiara l’Assessora al Bilancio Antonella Iurlaro – con queste misure da 1 milione di euro andiamo ben oltre quanto previsto dal Governo nazionale. Utilizziamo una quota rilevante dell’avanzo di amministrazione per tagliare alle imprese la tassa sui rifiuti annuale e giornaliera del 50% e la tassa per l’occupazione del suolo pubblico dell’80%. Si tratta di un impegno concreto della nostra Amministrazione per la crescita e lo sviluppo di Francavilla Fontana. Se da un lato diamo fiducia al tessuto produttivo locale, dall’altro inaspriremo i controlli e le sanzioni nei confronti di chi si sottrae furbescamente ai suoi doveri da contribuente".
Il taglio della TOSAP riguarderà le attività commerciali del settore della ristorazione, i titolari di posteggio al mercato settimanale, gli spuntisti e le attività di vendita di confetti ricci e angurie, mentre tutte le imprese cittadine che hanno subito un danno dall’emergenza epidemiologica usufruiranno di un taglio del 50% della tariffa TARI e della TARIG.
Sul fronte della TARI per le utenze domestiche sono confermate le tariffe dello scorso anno, scongiurando qualsiasi ipotesi di rincaro.
"Le tariffe TARI non subiranno variazioni – prosegue l’Assessora Iurlaro – è un risultato importantissimo e significativo. Era per noi un obiettivo primario tutelare le famiglie in un momento così difficile".
Non solo risparmi per le aziende, ma anche investimenti per i nuovi insediamenti produttivi. L’Assise cittadina ha licenziato il Regolamento che disciplina gli incentivi per le attività commerciali che decideranno di collocarsi nel centro storico. La misura, con una dotazione economica di 50mila euro, prevede lo stanziamento per ogni singolo progetto di 10mila euro per le imprese che si insedieranno nel nucleo storico e di 8mila euro per le aziende che si collocheranno lungo le vie perimetrali. Le somme saranno destinate a finanziare la ristrutturazione e l’adeguamento normativo degli immobili, l’acquisto di macchinari, e a sostenere i canoni di locazione per un importo massimo di 1500 euro.
"La valorizzazione del nostro centro storico nasce dalla sua capacità di attrarre investimenti e non solo turisti – dichiara l’Assessore alle Attività Produttive Domenico Magliola – con questo regolamento introduciamo per la prima volta nell’ordinamento cittadino una premialità per chi decide di investire nel cuore di Francavilla Fontana. È uno strumento che incoraggia, in particolare, i giovani che credono nella nostra Città".
Nel corso della seduta è stata approvata una variazione di bilancio con cui è stato definito l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione. In particolare, le somme sbloccate, per un ammontare complessivo di circa 4milioni e 600mila euro, saranno utilizzate per interventi di ristrutturazione dell’ex caserma dei carabinieri (150mila euro), sistemazione del tratto di strada Ospedale – Stadio, ulteriori indagini per la R4 (100mila euro), ripristino del basolato di via Roma (80mila euro), rifacimento strade e marciapiedi (1milione e 200mila euro) e ristrutturazione ex mercato coperto (480mila euro). Tutti gli interventi sono stati inseriti nel piano triennale delle opere pubbliche approvato nella precedente seduta consiliare.
"In questo Consiglio Comunale sono stati affrontati molti temi che riguardano da vicino la cittadinanza – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – abbiamo cercato di recuperare il tempo perso e, grazie ai provvedimenti adottati, diamo una speranza concreta a chi più ha patito gli effetti economici derivanti dalla crisi sanitaria. Inoltre, abbiamo messo i tasselli per realizzare quanto previsto dal piano triennale delle opere pubbliche. Cominceremo dalle strade. Nei prossimi giorni chiuderemo il primo lotto di rifacimenti per 500mila euro, ma sarà solo l’inizio. Con la variazione di bilancio che abbiamo approvato oggi le somme totali destinate a questo capitolo sono di 1milione e 200mila euro. Ma non finisce qui, ci sono anche la ex piazza coperta, la R4, la ristrutturazione della ex caserma dei carabinieri, Madonna delle Grazie, l’ex tribunale, il teatro Virgilio, gli interventi sulle scuole, via Roma, l’illuminazione e la segnaletica urbana. In maniera chiara e rapida stiamo affrontando le questioni più urgenti che riguardano la nostra Francavilla ponendo, allo stesso tempo, uno sguardo al futuro assetto della Città dal punto di vista economico, sociale e culturale".
Il Consiglio Comunale, infine, ha introdotto una importante novità con l’adozione del regolamento della Commissione Toponomastica comunale. La Commissione, che sarà composta dall’Assessore al ramo, da cinque docenti degli istituti scolastici cittadini e da due esperti di storia locale, avrà il compito di individuare le denominazioni di strade, aree, edifici e altre strutture.
"La toponomastica è un tema di grande valenza culturale rispetto al quale abbiamo scelto di conferire un ruolo centrale alle scuole superiori che con i loro componenti daranno un contributo di carattere tecnico alla corretta individuazione delle personalità da celebrare – dichiara l’Assessore alla Mobilità Sostenibile Sergio Tatarano – È un passaggio indicativo della impostazione di questa Amministrazione che promuove costantemente meccanismi di partecipazione democratica e, in questo caso, intende attribuire un filtro su scelte che resteranno nel futuro della nostra città".

Commenti