Oria. Carone: "Ciò che si semina, si raccoglie"


ORIA (BR). "L’Amministrazione Comunale di Oria, il Sindaco con Assessori e Consiglieri, non può che essere contenta di ciò che sta avvenendo nella nostra città" si legge in una nota stampa del sindaco, Maria Lucia Carone, e dell'Amministrazione Comunale del Comune di Oria.

"Da qualche giorno, grazie ad una campagna locale lanciata sui social, molti cittadini si stanno mettendo in gioco per fare a gara a rendere bello e curare un angolo o un vicolo di Oria. Per la verità altri tentativi ed iniziative di questo genere (cura di aiuole o pitturazione di angoli vandalizzati) erano già state avviati da un po’, qualche volta intimiditi dalle aspre critiche dei tanti che, forse, ancora non hanno colto il senso profondo di gesti così belli. Basta guardare le foto postate dai vari gruppi che stanno dando vita a questa nobile gara per comprendere quanto stia crescendo negli oritani quel senso di appartenenza alla propria comunità, quel legame con la città che nasce dal cuore e che porta a voler contribuire, ognuno come può, a renderla più bella per continuare ad essere orgogliosi della gloria che ha caratterizzato Oria nei secoli ma della quale vogliono, a loro volta, diventare l’orgoglio. I volti sorridenti, la presenza di grandi e piccini, la soddisfazione di aver compiuto un gesto generoso che sprizza dagli occhi di tutti. Ed è a questo coinvolgimento che si aspirava quando si parlava di vedere Oria rinascere, di vedere gli oritani uscire dalle loro case per riappropriarsi, tutti insieme, della città, di quel senso di comunità che è l’ingrediente fondamentale perché si esprima nei fatti quell’amore per la propria terrà che tutti sentiamo ma che, troppo spesso, rimane confinato dentro noi stessi nella convinzione che da soli non si possa far molto. Da soli no, è vero. Ma mettendosi insieme si compiono gesti enormi come quelli che stanno prendendo piede e che, speriamo, siano oggetto di emulazione da parte di tanti altri. E ciò ci gratifica ancor di più se pensiamo che quei semi lanciati hanno germogliato. Perché ci piace credere che si stia facendo strada, rispetto al passato, il principio per cui le esigenze vere e primarie della collettività e il bene comune viene prima di tutto, secondo la priorità segnata dalla direzione dei valori fondamentali, quali quelli del bene, della salute e della sicurezza della cittadinanza, senza discriminazione determinata dall'orientamento politico o elettorale di ciascuno o dall'influenza personale. È questo modello di amministrazione accorta al bisogno collettivo e alla non discriminazione che si sta portando avanti e che, dando il buon esempio, genera emulazione nei cittadini e senso di appartenenza, in una comunità in cui ciascuno può dare il suo, pur piccolo, contributo per rendere la propria terra un posto migliore. È questo il vero senso della parola Politica che, purtroppo, non appartiene a tutti coloro che di politica si occupano. Ma sentiamo nell’aria l’odore dei nuovi germogli e la speranza è che essi continuino a portare semi e frutti per il futuro, indipendentemente dalle alternanze politiche ed amministrative. Se così sarà avremo raggiunto lo scopo, quello del cambiamento. Queste iniziative spingono l’Amministrazione a sentire ancora più forte e pressante l’impegno nel supportare i cittadini nella loro opera di volontariato e, soprattutto, il dovere di impegnare tutte le risorse possibili per la rigenerazione del nostro centro urbano. Grazie ancora ai cittadini che hanno lanciato l’idea, a quelli che l’avevano fatto in passato, a quelli che hanno raccolto l’invito passando dalle parole ai fatti dimostrando che 'uniti miglioriamo e cresciamo', a quelli che vorranno contribuire in futuro a rendere di nuovo sorridente questa città" si legge ancora nella nota stampa.

Commenti