Ottobre rosa: anche quest'anno la città di Oria è presente

ORIA (BR). Come ogni anno il mese di ottobre è dedicato alla campagna "Nastro rosa", promossa dalla fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, volta a testimoniare la vicinanza alle donne colpite dal tumore al seno e, soprattutto, a sensibilizzare la comunità sull’importanza della prevenzione nella lotta ai tumori oltre che dare sostegno alla ricerca scientifica oncologica.

È per questo che l’Amministrazione Comunale di Oria ha accolto l’invito dell’ANCI - Associazione Nazionale Comuni Italiani di illuminare di rosa un monumento significativo della propria città nella serata del 1° ottobre.
Tutti gli oritani dunque, ma anche molti abitanti delle città limitrofe, dalle quali è possibile vedere il castello, da ieri sera 1° ottobre - e fino a domenica - potranno ammirare la Torre del Salto del Castello Federiciano di Oria colorarsi di rosa per rammentare a tutte le donne, e non solo, che la prevenzione passa attraverso i controlli periodici ai quali, pur con l’ansia che possono ingenerare, è bene sottoporsi con scrupolo e costanza perché la prevenzione è uno degli strumenti più forti contro la malattia.
E lo testimoniano molte delle donne che, grazie alla diagnosi precoce, sono riuscite a sconfiggere il male. Gli esperti, gli scienziati, i ricercatori ci confermano ogni giorno che il numero delle guarigioni dal tumore al seno, proprio grazie ai metodi di prevenzione ed alla diagnosi precoce, raggiunge ormai il 90% dei casi e con cure meno invasive perché i piccoli gesti quotidiani e gli esami periodici di prevenzione fanno la differenza e permettono di salvare la vita.
Ed allora ci auguriamo che l’ammirare la Torre del Salto vestita di rosa sia un invito ad avvicinarsi alla prevenzione oltre che un abbraccio ed un augurio per tutte le donne che stanno combattendo.

Commenti