Egitto: gli antichi egizi resuscitarono dalla zona di Saqqara

di LAMIAA MAHMOUD. La terra d'Egitto pulsa di reliquie e tesori, e ogni giorno vengono annunciate tante e tante scoperte. In effetti, queste scoperte e questi giganteschi tesori hanno bisogno di migliaia di musei per poterli mostrare al mondo. Poiché 100 bare sono state estratte oggi dalla regione di Saqqara oggi 14/11/2020 in una conferenza stampa a cui hanno partecipato un gran numero di ambasciatori di paesi del mondo.

Khaled Al-Anani, Ministro del turismo e delle antichità, ha assicurato l'importanza di questa rivelazione che abbaglierà il mondo ed il ritrovamento di un profondo pozzo sepolcrale con una profondità di circa 11 metri, ed è stato rinvenuto al suo interno di 100 bare in buone condizioni per statisti anziani, sacerdoti della 26a famiglia, dopo aver completato gli scavi annunciati lo scorso ottobre, che hanno portato a 59 bare. 

E la missione egiziana ha confermato l'interesse dello Stato per la storia e la civiltà dell'antico Egitto e che queste bare non sono le uniche, quindi è divertente trovarne altre all'interno delle nicchie ai lati del pozzo.
E sono anche state trovate 130 statue di diverse dimensioni: un gran numero di loro sono oggetti dorati e statue di legno e maschere colorate e dorate in ottime condizioni. Queste scoperte sono state fatte da mani egiziane. 
Oltre alle 59 bare precedentemente scoperte nello stesso luogo, che non furono mai aperte e chiuse per 2.500 anni, saranno aperti 5 musei entro la fine del 2020.



Commenti